Filo e Codemotion: esperimento riuscito

Giovedì 27 Novembre è stato un giorno importantissimo nella storia di Filo: è stato il giorno del lancio ufficiale dei preordini. Tutto il team ha pensato di potersi finalmente rilassare dopo circa due settimane di notti insonne, ma così non è stato.

Il pomeriggio stesso una parte del team si è trasferita a Milano per partecipare come startup emergente al Codemotion, una delle più grandi conferenze tecniche in Europa; con un network internazionale di 30.000 sviluppatori e 300 speakers provenienti da tutto il mondo.

Ci siamo sistemati nell’area startup con il nostro desk e Lapo, l’Art Director di Filo.

Filo Lapo

Lapo, Art Director di Filo

Quando Lapo voleva, ogni tanto nelle foto c’era anche spazio per Andrea, Direttore Marketing di Filo.

Filo Andrea

Lapo e Andrea, Direttore Marketing di Filo

I partecipanti al Codemotion sono stati circa 1500 e durante la due-giorni milanese abbiamo avuto modo di presentare a decine, anzi centinaia di persone – incuriosite dal prototipo che avevamo portato con noi e da un design semplice quanto affascinante – cosa è Filo e a cosa serve.

Ci sono stati momenti in cui le nostre quattro mani e due bocche non erano più sufficienti a mostrare cosa facevamo e come lo facevamo: l’interesse è stato talmente elevato che diverse persone hanno preordinato il loro Filo direttamente dal nostro stand!

Durante il Codemotion abbiamo dimostrato come una semplice tecnologia bluetooth, un marchio imponente come il Made in Italy e 12 ore di lavoro giornaliere per 4 mesi, possono realmente contribuire a realizzare un prodotto unico quanto utile.

Quello che ci portiamo a casa dal Codemotion è la bocca priva di saliva per aver parlato per circa 10 ore al giorno con centinaia di persone, e la sensazione che si può fare. Anche in Italia.

Ma soprattutto alcuni commenti e domande di curiosi partecipanti che si sono fermati al nostro stand:

  • Ma se mi cade Filo nel barattolo di Nutella funziona ancora?

  • Scusa, se ti do una Redbull mi regali Filo?

  • Ah, ricordo cosa è Filo! Lo utilizza l’esercito americano nelle missioni segrete in Afghanistan per sapere dove sono i militari

  • Partecipante: “Fichissimo, lo compro!” Andrea: “Benissimo, che colore: nero o bianco?” Partecipante: “Bianco! Anzi no, nero. Il bianco risalta troppo!” “Aspetta però; il bianco risalta, ma il nero si sporca troppo. Non sono quale scegliere. No vabbè, non lo compro più!”