Circa 9841 km fa e con 9 ore di fuso orario, eravamo immersi in una splendida cornice di bartender robotici, sensori per suonare la batteria con il semplice movimento delle braccia, droni futuristici che si sostituiranno (forse) alle macchine. Tutto questo, e molto altro, era al centro del CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, la più importante fiera annuale dell’elettronica di consumo negli Stati Uniti.

 

Ormai sapete che Filo non è solo un’app ritrova oggetti, ma un vero e proprio portachiavi ritrova oggetti che funziona tramite un’app. Il CES di Las Vegas è quindi, per noi, una sorta di paradiso tecnologico in cui sognare di essere presenti e, di fatti, non eravamo l’unica startup pronta ad offrire una soluzione efficace per ritrovare le proprie cose.

Ma partiamo dall’inizio.

La prima vera domanda da farsi è: come è arrivato Filo al CES 2016 di Las Vegas?

 

Probabilmente state pensando che il motivo del nostro viaggio sia stato quello di replicare le avventure di Alan in “Notte da Leoni”, ma non è così.

 

Tutto è cominciato da una mail alquanto sospetta che ci ha lasciato a dir poco stupiti.

 

Il 9.11.2015 Giorgio (CEO di Filo) riceve una mail dal distributore europeo da cui acquistiamo i chip che si nascondono sotto la scocca di Filo. Giorgio aveva incrociato dita delle mani, dei piedi e anche gli occhi sperando di ricevere una quotazione più economica rispetto al costo attuale dei chip. Invece la mail conteneva una notizia decisamente più interessante.

La CSR – acquisita ad Agosto 2015 da Qualcomm (principale produttore mondiale di processori per smartphone come Microsoft, LG, Samsung ecc.) – aveva segretamente comprato, testato il nostro prodotto e seguito dietro le quinte tutti i nostri progressi.

 

Nella mail ci si comunicava che “CSR ha preso visione del suo portachiavi trova oggetti (ha acquistato anche alcuni pezzi del dispositivo) e l’ha trovato molto innovativo tanto che vorrebbe esporre Filo al prossimo CES 2016 di Las Vegas (a Gennaio) come uno dei migliori esempi applicativi basato sulla loro tecnologia.”

 

A freddo il commento unanime di noi fondatori di Filo è stato qualcosa tipo “450 giorni dopo la nostra nascita: dalla cucina piena di post-it al CESdi Las Vegas”.

Filo Portachiavi Trova Oggetti al CES 2016 Las Vegas (Startup & Team)

 

Abbiamo organizzato il nostro viaggio in fretta e furia con lo scopo di conoscere le dinamiche di questo enorme evento. Le location in cui era ospitato l’evento erano qualcosa di strabiliante e accoglievano un totale di 150.000 visitatori e 3500 espositori.

CES 2016 Las Vegas (Filo Portachiavi Trova Oggetti Smarriti)

CES 2016 Las Vegas Filo Dispositivo Trova Oggetti

Filo al CES Las Vegas 2016 (Filo Dispositivo Trova Oggetti)

 

Alle startup innovative e tecnologiche si contrapponevano stand di aziende affermate come Sony, LG, Panasonic o GoPro.

 

Le cose più smart che abbiamo visto al CES 2016 sono state:

 

STARTUP

1. SomaBar  – Il Bartender robotico per la tua casa

Somabar CES 2016 Las Vegas Innovation Award

SomaBar è un vero e proprio bartender robotico che ti permette di realizzare cocktail con l’aiuto di una semplicissima app.

E’ connesso tramite wi-fi e permette di realizzare cocktail con la stessa semplicità con cui si avvia un’applicazione sullo smartphone. Li abbiamo visti all’opera (ma senza assaggiare alcun cocktail perché eravamo “in servizio”) e dobbiamo ammettere che è stata la cosa più particolare che abbiamo visto nel padiglione startup.

 

Di fatto hanno vinto il premio innovazione CES 2016.

 

2. Mother – La soluzione universale per monitorare qualsiasi cosa

Filo CES 2016 Las Vegas - Mother Sense

Mother è un sistema di monitoraggio universale che ti permette di tenere traccia praticamente di qualsiasi attività che stai facendo o dovresti fare.

Un esempio? Monitorare l’assunzione di medicine nell’orario prestabilito; conoscere quanta attività fisica hai effettuato; gestire l’assunzione quitidiana di caffè, ricordare di bere più acqua e tanto altro ancora.

Per utilizzarlo basta solamente attaccare i sensor “smart” all’oggetto (bottiglia d’acqua, contenitore delle medicine ecc.), attivare la stazione madre che raccoglierà tutte le informazioni e utilizzare la specifica app che ti permetterà di monitorare le varie attività.

 

3. Ehang – Il drone elicottero che (forse) sostituirà le macchine

Filo CES 2016 Las Vegas - Ehang (drone elicottero)

Appena lo guardi pensi che il futuro sia finalmente arrivato. Ehang è il primo drone elicottero in grado di trasportare una singola persona (peso massimo 100kg). C’è da aggiungere altro?

PER LE AZIENDE

La parte dedicata alle aziende era sicuramente quella più estasiante, ma probabilmente anche la più deludente. Speravamo di trovare qualche nuovissimo prodotto innovativo o rivoluzionario ed invece abbiamo trovato grandi aziende che invece di sfruttare il loro immenso know-how accumulato negli anni sfoggiavano una serie di prodotti riconfezionati (i soliti smartphone, tablet e pc di ultima generazione).

Tra le cose più interessanti che abbiamo visto:

1. NIKON

Foto a 360° per un’esperienza fotografica completa (non abbiamo potuto resistere e lo abbiamo fatto anche noi: guarda la foto)

 

2. INTEL – Sensori per drum kit 

Intel CES Las Vegas 2016 (Filo Startup)

Sono dei sensori che permettono di suonare una batteria virtuale tramite un’app. Li leghi ai polsi e alle caviglie e con il semplice movimento delle braccia e dei piedi potrai trasformarti in un batterista.

 

3. SAMSUNG  – Il frigo del futuro

Praticamente è la versione fanta-futuristica dei nuovi frigoriferi: saranno connessi ad internet e ci diranno il buongiorno con le news del giorno e il meteo. Insomma.. possiamo chiamarli frigo-tablet?

Samsung al CES 2016 Las Vegas - Frigo del futuro

 

Un momento di particolare ironia, invece, si è verificato quando siamo stati al booth di Qualcomm dove era esposto Filo come esempio di best case mondiale di utilizzo della tecnologia Qualcomm. Appena ci siamo avvicinati per vedere il nostro prodotto (esposto al CES di Las Vegas!!!!) è arrivato un ragazzo in tenuta celeste che ha chiesto a Giorgio (in perfetto slang americano) se volesse sapere qualcosa in più di Filo, un portachiavi trova oggetti made in Italy.

Filo Dispositivo Trova Oggetti esposto al CES 2016 Las Vegas (Stand Qualcomm)

 

Giorgio mi ha confidato che la prima cosa che ha pensato di fare di fronte a quella domanda era di trasformarsi in una sorta di Giorgio De Niro in Taxi Driver, ma alla fine – in perfetto stile Giorgesco – con un sorriso a 56 denti e le braccia allargate in segno di accoglimento ha detto un semplice: “Yes, Sir!”

Giorgio De Niro (Filo al CES 2016 Las Vegas)

Il tipo ha spiegato cos’era Filo in maniera decisa ed è stato veramente preciso e dopo la sua ultima parola Giorgio ha spiccicato – imbarazzato – un: “Congrats! You have just sold Filo to Filo’s CEO!”.

  Dopo un totale di 41km ciascuno percorsi in 3 giorni, si è conclusa la nostra avventura al CES di Las Vegas, da cui ci portiamo dietro un grande successo avvenuto – crediamo – non per caso. Quando abbiamo raccontato queste novità ad alcune persone vicine a Filo (investitori, top clienti, partner ecc.), tutti si sono stupiti di come questa grandissimo risultato / opportunità fosse arrivato spontaneamente. Crediamo fortemente in quella strana teoria del “prima o poi tutto torna indietro” e che gli sforzi vengano lentamente ripagati. Sembra banale retorica, ma in fin dei conti se non fosse per voi (tu lettore, tu cliente, tu partner o fornitore) che ci seguite e supportate continuamente.. come saremmo potuti arrivare sino al CES di Las Vegas? Ah, ultima cosa! 

Un sentito grazie al resto del nostro team che è rimasto a Roma continuando a lavorare per tutti i nostri clienti / follower allietandoci con grande ironia sul nostro viaggio a Las Vegas. Come? Ecco qui: 

Il team di Filo Portachiavi Trova Oggetti al CES (dell'ufficio) - Startup

Alla prossima!